Pubblicità

PROMO

martedì 5 maggio 2015

Anche in italia Finalmente Arriva la Volkswagen Golf GTD Variant

Anche in italia Finalmente
Arriva la Volkswagen Golf GTD Variant
Finalmente arriva sul mercato italiano la nuova Golf GTD Variant, l'icona diesel sportiva di VW per la prima volta in versione station wagon: sportiva, dinamica ed efficiente. Trazione anteriore, 184 CV, 380 Nm di coppia, da 0 a 100 in soli 7”9, 231 km/h di velocità massima per consumi di appena 4,4 l/100 km, assetto sportivo abbassato di 15 mm e tanto divertimento.
Presentata al Salone di Ginevra, arriva finalmente sul mercato italiano: per la prima volta l'icona a gasolio sportiva della Casa tedesca è disponibile anche in versione Variant.
Come ricorderete, ripercorrendo i 40 anni della Golf, abbiamo sottolineato, con un pizzico di nostalgia, il 1982, l'anno in cui comparve sul mercato la leggendaria GTD, lo strano e geniale connubio tra un motore a gasolio e un'auto compatta sportiva, un'idea che avrebbe poi fatto scuola.
Ora, 33 anni dopo, la più sportiva di tutte le compatte Diesel è disponibile anche in versione Variant. La formula è sempre quella: prestazioni da sportiva e consumi da utilitaria; a cui ora si aggiunge la praticità di una station.

E poi, diciamo la verità: questa versione Variant della settima generazione della Golf ha anche un bel look, finalmente. Qui lo stile è ovviamente GTD: a cominciare da quel listello cromato della calandra, ispirato a quello rosso e leggendario della GTI, sono tanti gli elementi che la distinguono dalle altre “più tranquille” della famiglia. A sottolinearne il carattere ci sono dei bei cerchi in lega leggera, i “Nogaro” da 18 pollici con pneumatici 225/40 R18, e l'assetto sportivo abbassato di 15 mm. Anche il doppio terminale di scarico cromato e i gruppi ottici posteriori di colore rosso scuro ne rivelano l'anima più sportiva. Come per la tre o cinque porte, anche per questa Variant sono disponibili come verniciature di serie i tre colori Rosso Tornado, Nero e Pure White.

Anche l'abitacolo è sportivo, ma senza eccessi: i battitacco in acciaio inox, di serie, illuminati da una luce bianca ci accolgono a bordo. I sedili, comodi, sono quelli sportivi nel tipico tessuto quadrettato, presente anche sulla GTI. Ma, se preferite, potete averla con i rivestimenti in pelle Vienna. Quelli anteriori sono regolabili in altezza e con regolazione lombare.
Il volante sportivo multifunzione a tre razze, appiattito nella parte inferiore, è rivestito in pelle e consente un'ottima impugnatura; la pedaliera e il poggiapiede sono realizzati in acciaio inox spazzolato. Il padiglione nero completa l'atmosfera sportiva, contraddistinta da un riuscito mix di tonalità di nero, grigio e bianco abbinate a inserti cromati.

La dotazione è ricca: climatizzatore automatico Climatronic, impianto radio Composition Media con schermo touchscreen a colori da 6,5”, 8 altoparlanti, presa USB, slot per schede SD e interfaccia AUX-IN. C'è anche il Fatigue Detection, il sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore.
La Golf GTD Variant è adatta anche per chi cerca spazio e versatilità: con cinque persone a bordo offre comunque 605 litri di capacità di carico, che possono diventare 1.620.
Il vano di carico è anche pratico: il piano di carico può essere regolato in altezza oppure, all'occorrenza, completamente rimosso in pochi istanti. La copertura del vano bagagli, realizzata come tendina avvolgibile, quando non viene utilizzata, così come la rete divisoria, può essere riposta al di sotto del piano di carico.
Ma veniamo al “piatto forte”: ora anche la Variant monta il collaudato motore della GTD, 4 cilindri TDI common rail 2.0 da 184 CV. Un propulsore potente, con coppia elevata, capace di prestazioni sportive, che sa coniugare con consumi contenuti e basse emissioni inquinanti, e rispetta i valori limite della norma sui gas di scarico Euro 6. E' un propulsore molto sofisticato, con sistema di fasatura variabile delle valvole (VVT), ricircolo dei gas di scarico (AGR) a due circuiti, intercooler integrato nel condotto di aspirazione, sistema common rail che funziona a 2.000 bar e un turbocompressore specifico per la superiore potenza del modello. Le vibrazioni sono ridotte grazie all'adozione di due alberi di equilibratura.
Ma soprattutto è un motore che consente di divertirsi nella guida: 380 Nm di coppia massima costante tra 1.750 e 3.250 giri fanno sì che sia reattiva, pronta a scattare, ma anche capace di riprendere senza esitazioni, senza dover ricorrere continuamente al cambio. La trasmissione può essere manuale a 6 marce oppure potete optare per l'automatico a doppia frizione DSG. In entrambi i casi è capace di passare da 0 a 100 all'ora in soli 7,9 secondi; la velocità massima è di ben 231 km/h (con il DSG 229…). E poi consuma poco: nel ciclo combinato con il manuale a 6 marce la Casa dichiara 4,4 l/100 km, che diventano 4,8 l/100 km con il DSG. L'auto è anche dotata di serie di sistema start/stop e di recupero dell'energia, che sfrutta le fasi di rilascio per caricare la batteria.
La Golf GTD Variant è anche una vettura sicura e, come nella tradizione di Volkswagen, anche qui ci sono tanti ausili elettronici alla guida, tanta tecnologia.
Per esempio, c'è il differenziale elettronico a bloccaggio trasversale XDS+, che è una funzione integrata nel programma di controllo elettronico della stabilizzazione ESC: aumenta l'agilità, riduce l'angolo di sterzata necessario e consente una manovrabilità più precisa persino su fondo innevato.
Una funzione che ci piace molto è l'ESC Sport: il sistema viene gestito da un interruttore a due stadi posizionato nella consolle centrale. Premendolo brevemente una volta la funzione ASR (regolazione antislittamento) viene disattivata; premendolo per più di tre secondi, passa in modalità ESC Sport. In alternativa, l'ESC può essere attivato e disattivato anche mediante le impostazioni nel menu CAR. In entrambi i casi, se trovate una strada tranquilla con qualche curva giusta, l'ESC ha una soglia di intervento più elevata e vi consente di divertirvi, di “guidarla” un po' di più.
C'è anche lo sterzo progressivo, che permette di effettuare minimi movimenti sul volante, risulta quindi più rara la necessità di dover spostare le mani nelle curve più strette. Lo sterzo opera con un rapporto di demoltiplicazione progressivo e il vantaggio è doppio: in fase di manovra e parcheggio, regala maggiore agilità alla vettura; invece su strade extraurbane caratterizzate da tante curve si percepisce un netto vantaggio in termini di dinamica di marcia.


----------------------------------------------------------------------------------------------
German Car Olbia 
Via Seychelles 20-22, Olbia (OT) Sardegna 
Service Partner per VOLKSWAGEN / VIC 
Tel: +390789599136


German Car SASSARI 
Via predda niedda 37/r, Sassari (SS) Sardegna 
Unico Service Partner per SASSARI e PROVINCIA 
VOLKSWAGEN / AUDI / SKODA / VIC 
Centralino: +390792639999



testi by: http://www.appy-geek.com/

Nessun commento:

Posta un commento